Mostra Personale: ARCANGELI


07 luglio | 21 luglio 2007

torna al calendario 2007

  • lisette caputo arcangeli
    Beth
  • lisette caputo arcangeli
    Merkavah
  • lisette caputo arcangeli
    Autoritratto
  • lisette caputo arcangeli
    Waw
  • lisette caputo arcangeli
    Zain
  • chiarastella seravalle arcangeli
    Chiarastella Seravalle
  • lisette caputo arcangeli
    Metraton
  • lisette caputo arcangels
    Raziel
  • lisette caputo arcangeli
    Binael
  • lisette caputo arcangeli
    Hesediel
  • lisette caputo arcangeli
    Camael
  • lisette caputo arcangeli
    Raffaele
  • lisette caputo arcangeli
    Haniel
  • lisette caputo arcangeli
    Michele
  • lisette caputo arcangeli
    Gabriele
  • lisette caputo arcangeli
    Sandalphon
  • lisette caputo arcangeli
    What is your hell?
  • lisette caputo arcangeli
    I believe in love, and do you?
  • lisette caputo arcangeli
    At the origin

Metatron

è l'inviato speciale della Divinità per tutte le questioni che attengono al nostro mondo, egli determina l'unione fra desiderio e ragione, allo scopo di proiettare le realtà astratte dai mondi superni ai mondi inferiori. Quest'Arcangelo ci offre la conoscenza, ci rivela l'obiettivo, il fine, i progetti della Divinità.

Raziel

l'Arcangelo Raziel è, per gli esseri umani, l'aspetto comprensibile, visibile, della Divinità. Egli è colui che trasmette le Virtù Divine, il Cammino che conduce al Creatore dell'Universo; egli applica concretamente e visibilmente la volontà invisibile. Raziel è l'Iniziatore, la scintilla attiva e permanente destinata ad accendere, ad infiammare la nostra coscienza.

Binael

È l'Ordinatore dell'Universo nella duplice valenza del termine, ordina e mette in ordine. Egli trasforma le energie cosmiche in Leggi che permettono il funzionamento dell'Universo e, di conseguenza, consente agli Umani di scoprire innanzitutto le Leggi in questione, trasmette la conoscenza.

Hesediel

È il figlio del Pensiero Divino, trasmesso da Metatron, Raziel e Binael, nonché il portatore della Suprema Volontà Divina. Mette a frutto questo grano nel mondo dei sentimenti, intesi come desiderio imperioso che sprona la persona alla conquista della felicità. Nelle energie elargite dall'Arcangelo Hesediel, sono presenti i poteri dei sentimenti, che ci spingono alla conquista di tutto ciò che esiste sulla terra. A lungo termine questo Arcangelo è anche apportatore di Giustizia, di ciò che ci indurrà alla rinuncia del superfluo, di ogni forma di futile abbondanza.

Camael

nel dispiegamento della vita, quale appare nella Bibbia, le forze guidate da Camael sono quelle che hanno causato l'espulsione di Adamo dal Paradiso Terrestre, retto da Hesediel, dopo che egli aveva ceduto alle lusinghe degli Angeli dell'abisso. Camael è incaricato di condurre l'umanità, tramite il suo lavoro, alla volta del lussureggiante Paradiso Perduto. Egli ci introduce alla conoscenza delle leggi del mondo non attraverso l'illuminazione divina, ma tramite l'esperienza del loro funzionamento.

Rephael

Rephael ed i suoi Angeli Solari sono i depositari della nostra coscienza, ovvero dell'accumulo di saggezza e sapere acquisiti lungo l'arco delle nostre esperienze. Grazie alla forza di questo Arcangelo la nostra scintilla divina interiore, ha la possibilità di agire. Noi dobbiamo chiedere a Rephael di far sì che il nostro Dio interiore possa farsi udire alle nostre orecchie. Nel corpo umano Rephael è rappresentato dal cuore, così come il cuore, Rephael ha il compito di alimentare e di purificare i nostri desideri.

Haniel

L'amore che ci viene concesso da Haniel consiste nel desiderio di incorporare ogni cosa in noi stessi, ovvero di possedere tutto e di goderne. Haniel è l'amministratore di questa energia, di questo desiderio che si esprime per mezzo dei cinque sensi. Si tratta di una conoscenza che penetra in noi per via sensoriale. L'Arcangelo Haniel e gli Angeli principali esaltano, magnificano la realtà per far sì che l'uomo giunga alla conoscenza.

Michael

l'Arcangelo Michael è l'entità celeste di cui si serve il Creatore per esprimere il proprio pensiero nel mondo tangibile. Michael agisce sul mondo dell'azione. Quindi prima il pensiero è stato generato, poi rettificato eliminando tutti gli apporti perversi che la nostra natura emotiva cercava di aggiungervi. Ora, infine, tale pensiero si appresta con Michael a balzare sulla terra, affinché tutto vi sia disposto secondo l'ordine delle cose adottato ed invalso lassù.

Gabriel

Egli ed i suoi otto Angeli sono consacrati ad attività di fecondazione e cristallizzazione. Gabriel infatti concentra la totalità degli impulsi provenienti da tutti gli altri Arcangeli per convertirli in immagini all'interno degli umani. Tali pulsioni vengono integrate all'organismo umano grazie a particolari centri ricettivi che, nella terminologia induista prendono il nome di Chakra, ruota. La porzione delle energie che viene da noi incorporata si tramuta in atti, in azioni. Né si tratta di azioni indefinite, al contrario, esse corrispondono alla lettera alla potenzialità specifica dell'energia ricevuta.

Sandalphon

È il decimo Arcangelo ed è preposto alla sfera energetica della terra. L'esoterismo assegna a Sandalphon la qualifica di Angelo-Principe più che quella di Arcangelo. Egli esercita la sua influenza attraverso gli elementi Fuoco, Aria, Acqua, Terra. Potremmo assimilare l'Arcangelo Sandalphon al Plutone della mitologia classica. Egli presiede agli elementi materiali tramite creature immateriali cui la tradizione ha attribuito la denominazione di Elementali. Si tratta delle salamandre per il fuoco, delle ondine per l'acqua, delle silfidi per l'aria e degli gnomi per la terra.


Biografia

Lisette Caputo è nata a Venezia.

Parere della Direzione Artistica
Galleria d'Arte III Millennio

Questa particolare mostra di Lisette Caputo, con performance di Chiarastella Seravalle, si discosta sensibilmente da tutte le precedenti esposizioni che si sono svolte in questa galleria.

Ho voluto promuoverla perché essa coniuga alla più contemporanea modalità espressiva, molteplici e non banali riferimenti ad alcuni aspetti della cultura delle religioni, in particolare della religione ebraica e di quella cristiana.

Vediamo tutti i giorni quali reazioni provoca la manifestazione di appartenenze religiose o la manifestazione di atti o spettacoli con riferimenti anche vaghi alla religione ed ai suoi significati. È evidente che questo nostro rapporto con lo spirito e con l'aldilà sia un aspetto della umana natura che resta sensibile e legato all'emotività ed alla irrazionalità più intense e sanguigne.

Abbiamo ipotecato la vita ultraterrena e le rate di questo prestito hanno interessi molti alti e sono al di là dal terminare. L'artista ha il difficile compito ti toccare o attraversare queste acque che spesso sono torbide ed a volte rivelano sfavillante trasparenza.

Lisette Caputo ha fatto un lavoro di ricostruzione immaginifica delle figure degli Arcangeli utilizzando materiale di recupero e tecnica mista, pittura e china.

Il risultato sono una serie di opere che raffigurano: Metatron, Raziel, Bianel, Hesediel, Camael, Rephael, Haniel, Michael, Gabriel, Sandalphon.

Notizie sugli Arcangeli

L'area di attività degli Arcangeli è il mondo etereo: esso è formato dal riflesso delle sfere superiori e, in tal modo, ha la possibilità di fungere da punto di congiunzione tra la nostra terra in senso fisico ed i mondi spirituali. Per giungere alla conoscenza dei nomi angelici ci si deve addentrare nella sacra scienza dei Rabbini. Nessuna scrittura ufficialmente accettata dal cristianesimo ci ha tramandato quei nomi.

Teniamo presente che il culto degli Angeli è iniziato nelle Sinagoghe per poi passare al Cristianesimo.

Lisette Caputo ha una particolare predilezione per la Cabala. Ella ha avuto sei maestri Rabbini ed ha letto lo Zohar, testo sacro della Cabala cui si rifà il suo immaginario e la sua weltanschauung. Cabala o Cabalah o Kabala o Kabbala o Qabalah significa conoscenza, ricezione, rivelazione. Più precisamente il termine significa ciò che viene tramandato oralmente e che diventa "tradizione". È una raccolta di testi mistici, frutto della cultura ebraica, per lo più segreti trasmessi da una generazione all'altra di maestri e di studiosi: può essere definita come la dottrina esoterica ebraica. Secondo Ginsburg essa è la scienza degli Angeli che essi comunicarono all'uomo dopo la caduta di Adamo, per fornirgli gli archetipi ed i mezzi per riconquistare il giardino perduto. Eliphas Levi cita il libro apocrifo di Enoch in cui si narra che alcuni Angeli caddero dal cielo per amare le figlie della terra ed unirsi a loro.

La Cabala diviene una scienza divina e l'uomo è come un Angelo decaduto che deve riscattarsi e riscoprire la scienza perduta. Qui si riscontrano le motivazioni profonde delle opere di Lisette. Il riscatto dell'uomo per assurgere nuovamente al divino.

Un senso di travaglio e di smarrimento s'insinua nelle opere di Lisette. Gli Angeli sono forme gestuali e semantiche, tracce appena accennate o geroglifici o katakana o hiragana o romani o kanji, in equilibrio tra rigore formale e slancio emotivo e mistica esaltazione. Forme fatte dall'uomo con una sottile vena divina.

Ed ecco il punto di contatto con la performance di Chiarastella Seravalle. Il fatto umano nella sua distanza dalla legge divina, nel rischio del tradimento della legge divina in equilibrio sull'abisso della dannazione del male, del fratricidio, della distruzione fisica e morale. La simbologia mistica e l'iconografia religiosa, peraltro appena abbozzata, sono lo sfondo, il media, la Cabala indica la posizione della nostra specie nella natura forse voluta da Dio.

La Cabala diviene rivelazione della condizione umana. Dio è lo spettatore del nostro miracolo: noi, che insistiamo nella nostra vita appesa ad un filo ma vissuta come se fossimo immortali, noi che barcolliamo sul filo sopra il precipizio e recitiamo la nostra incrollabile sicurezza e fede nella salvazione ma non ci rendiamo conto che allo stesso tempo stiamo tagliando quell'unico filo che ci sostiene.

Quell'unico filo che ci sostiene e che tutto muove è l'amore, ed è questo il principio alla base della creatività di Lisette Caputo e Chiarastella Seravalle.