Mostra Personale: POP E METAFISICA


13 dicembre | 31 dicembre 2003

torna al calendario 2003

  • geremia renzi lucia rosano luna
    luna
    scultura in ferro bronzo vetro
  • geremia renzi lucia rosano phoenix
    phoenix
    scultura in ferro bronzo vetro
  • geremia renzi lucia rosano il divano
    il divano
    scultura in ferro bronzo vetro
  • geremia renzi lucia rosano crisalidi
    crisalidi
    installazione bronzo ferro vetro
  • geremia renzi lucia rosano narciso
    narciso
    scultura bronzo e vetro
  • geremia renzi lucia rosano pegaso
    pegaso
    scultura bronzo e vetro
  • geremia renzi lucia rosano danza
    danza
    scultura bronzo e vetro
  • geremia renzi lucia rosano danza
    danza
    scultura bronzo e vetro

Biografia

Lucia Rosano nata a Desio il 23 marzo 1976.

Entra nel mondo dell'arte nel 1998 con la Biennale Internazionale della Moda, Pianeta Sposa Palazzo Querini Dubois a Venezia presentata da Paola Bernardi. Da allora è presente nelle più importanti manifestazioni culturali e artistiche Nazionali e Internazionali, ottenendo notevoli consensi di critica e pubblico.

Nel 2005 riceve la menzione d'onore nel concorso di scultura "Oltre l'Infinito" organizzato dal Comune di Milano con l’opera Mirag: felicità ineffabile dell'estasi.

Geremia Renzi è nato a Monteromano ( VT ) il 24 febbraio 1955.

Dal 1978 è docente all'Accademia di Belle Arti di Bari. Nel 1988, trasferitosi a Milano, è docente presso l'Accademia di Belle Arti di Brera.

Nel 1968 inizia il suo lungo cammino nel mondo artistico risultando vincitore al concorso "fratelli nel mondo" a Roma e da allora la sua presenza nel campo dell'arte riscuote consensi di pubblico e di critica; vincitore di 42 Premi in concorsi d'Arte. Ad oggi ha in attivo circa 300 mostre tra personali e collettive Nazionali e Internazionali.

Parere della Direzione Artistica
Galleria d'Arte III Millennio

Una proposta originale è la rassegna di sculture di Renzi&Lucia un artista bifronte: fatto di due spiriti congiunti in una inusuale armonia d'intenti e corrispondenza d'amorosi sensi.

Renzi&Lucia modella umili striscie di bronzo, fili di ferro, pezzi di vetro colorato e, dalle forme ostili e spigolose dei materiali nascono le pulsanti crisalidi, una morbida e sinuosa luna, la dinamica e penetrante fenice. Se invece Renzi&Lucia plasma la cera, dà vita a sottili danzatrici figlie di Degas a cavalli alati a estatici narcisi, che poi si fanno bronzo.

La produzione di Renzi&Lucia, per attenzione alla ricerca ed utilizzo dei materiali, è un esempio d'arte povera, mentre per le sue caratteristiche di raffinatezza, scelta degli accostamenti e dei contrasti si rifà all'art nouveau. Il risultato è molto piacevole e, se si aggiunge anche una forte componente destrutturante nel processo di astrazione della forma, l'obiettivo è certamente raggiunto.